IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



domenica 21 gennaio 2018

Set asilo coordinato per Leonardo: bavaglini, asciugamani, portabavaglino, lenzuola, trapuntina, etichette e grembiulino per la pittura

 
Rieccomi, è un po' tardi per augurarvi buon anno nuovo? Lo so, ogni tanto sparisco dal blog, ma quest'anno quasi tutti i corsi di formazione del lavoro sono caduti nella prima parte dell'anno scolastico ed il tempo per scrivere nuovi post proprio non l'ho trovato! Non ho però smesso di cucire, né di scattare minuziosamente le foto a ciascuna delle mie creazioni, quindi cercherò un po' alla volta di rimediare ed aggiornarvi anche sulle ultime novità sfornate dalla mia craft-mansarda.
 
La scorsa estate ho avuto il solito boom delle richieste per la ripresa dell'asilo di settembre e fra queste la mamma di Leonardo mi ha chiesto di realizzare un set completo di tutto il necessario per la pappa, la nanna, il cambio ed anche la pittura.
 
 
Leonardo sta crescendo con 2 "fratellini" pelosi, un gatto grigio ed uno beige (ho ricevuto anche la fotografia!) ed il desiderio dei genitori era quello che lo potessero accompagnare anche all'asilo. Ne è nato un set a tema felino con i colori delicati dell'azzurro, bianco e beige, abbinamento che mi fa sempre impazzire!
Le spugne sono state divise in 2 gruppi: uno con lo sbieco azzurro a cuoricini bianchi...
 
 
...e l'altro con lo sbieco beige a cuoricini bianchi, due stoffe davvero tenere e coccolose. Come sempre nelle foto ho coperto il cognome, che ho ricamato per esteso, ma più piccolo, sotto al nome in quanto di Leonardo in questo asilo ne erano iscritti 3!

 
Per conservare i bavaglini ho cucito una bustina patchwork usando la versione in positivo e negativo della stessa stoffa usata per gli sbiechi...
 
 
...e proprio perché il bello dei miei set è che possono essere completamente coordinati, sempre con le stesse basi ho cucito il set per il lettino: le 2 lenzuola da sotto con gli angoli, uno bianco a cuoricini azzurri ed il ricamo in beige ed uno bianco a cuoricini beige con il ricamo in azzurro.
 
 
Le lenzuola sopra riprendono gli stessi colori ma in negativo, mentre per le federe ho fatto di nuovo un patchwork: come disegni ho messo i gatti sul risvolto e le loro impronte sul sotto e sui cuscini, cuciti su misura per adattarsi a quello del bimbo.

 
Al posto della classica copertina di pile mi è stato chiesta un'alternativa più "fresca" e la scelta è ricaduta su questa specie di "trapuntina" (non saprei altrimenti come definirla!) formata da 3 strati: sopra e sotto di stoffa e spugna al centro, tutto sempre 100% cotone. La mamma ha scelto come colore principale l'azzurro e quindi su quello ho fatto il ricamo, ma ho comunque voluto tenere il beige per lo sbieco ed il retro.

 
Ed eccoci alla new entry: il grembiulino da pittura!
E' fatto con un tessuto molto leggero di filo nylon tessuto in modo da restare molto morbido (non come un sacco di plastica!) e comunque impermeabile. Si può addirittura lavare in lavatrice a 40° e stirare!
Per evitare di creare troppi buchi sul davanti, ho effettuato il ricamo sulla stoffa che poi ho applicato con un punto base sul grembiule. Questo ha permesso anche di avere la parte interna "pulita", senza il retro del ricamo a contatto con il corpo.
 
 
Il taglio fatto così, senza il segno delle spalle e con l'elastico nei polsini, permettono di utilizzarlo (e comodamente sopra a felpe e maglioni) per anni perché sta bene sia ai piccolini del nido che ai grandi della materna e perfino all'inizio della primaria se i bimbi non sono dei giganti (affermazioni testate sulle mie gemelle, che sono piuttosto alte e se lo portano dai 18 mesi ad...adesso che sono in seconda)!
L'apertura è sul retro e la chiusura con il velcro applicata sul colletto permette di indossarlo e sfilarlo molto facilmente anche in autonomia, per i più grandini, mantenendo il davanti blindato come una corazza!!
La lunghezza arriva oltre al ginocchio per i bimbi del nido, poco più su con la crescita, ma comunque protegge sempre anche i pantaloni perché essendo aperto sul fondo, si allarga se il bimbo colora in piedi e fa invece da "tovaglietta" sulle gambe se invece fa l'attività da seduto.

 
Tornando al set per Leonardo, servivano anche 2 etichette, una per ciascun colore, da mettere sui grembiulini: nella foto ne vedete 4 perché ne ho volute aggiungere un paio per ogni evenienza o per un cambio in più di grembiuli. Le ho rese termoadesive, quindi applicabili con il ferro da stiro.
 
 
Non poteva mancare il sacchettino, composto da un mix di tutte le stoffe azzurre, beige e bianche utilizzate nel set e con protagonisti di nuovo i 2 gatti.
 
 
Come potete vedere è più capiente di quello standard, infatti misura 40x50cm e ci sta tranquilllamente tutto quello che ho realizzato per Leonardo:
 
 
Come Mokacharm ho ripreso il disegno della zampina e ci ho ricamato il nome con l'alfabeto base della macchina.

 
Vi lascio con alcuni dettagli: i disegni che ho ricamato sulle spugne, alcuni dei quali sono stati digitalizzati da me a partire dal disegno...

 
...i particolari degli angoli del lenzuolo sotto con l'elastico interno, delle mie adorate ribattiture dove le diverse stoffe si incontrano e della trapuntatura a forma di zampine fatta sulla copertina...

 
...infine le zampine ricamate sulle lenzuola ed i musetti dei gatti sul grembiulino:

 
E' stato un lavoro che mi ha preso parecchio tempo, non solo nella fase di realizzazione, ma anche e soprattutto in quella di progettazione, però i complimenti che ho ricevuto mi hanno ripagata di tutta la fatica e comunque -lo devo ammettere- lavorare con tessuti e colori che mi piacciono ed abbinamenti che si avvicinano ai miei gusti rende sicuramente il tutto più semplice e piacevole, perché se precepisco che c'è una particolare sintonia nel gusto fra me e la mamma ho anche meno timore di sbagliare e posso lasciarmi guidare di più dal mio estro e dal mio istinto!
 

domenica 24 dicembre 2017

Aspettando Babbo Natale...

 
Ciao! Siete reduci da mega cenoni della Vigilia? Noi abbiamo passato la serata guardando "Arthur Christmas" (o "Il figlio di Babbo Natale"), un film d'animazione davvero carino che consiglio per tutti i bimbi, poi abbiamo preparato -come ogni anno- il piatto con i biscotti ed il latte per Babbo e le carote per le renne: passerà anche da noi?
 
 
Buon Natale a tutti!!
 

sabato 11 novembre 2017

Il quiet book sull'autunno per il compleanno di Margherita


Per questa bimba l'anno scorso avevo cucito un set asilo molto corposo ed anche il bavaglino per il giorno del Battesimo: in quell'occasione la mamma mi aveva già manifestato la voglia di prendere anche un quiet book per quando la bimba sarebbe stata un po' più grande...beh, una sua amica, per la quale ho cucito un set asilo quest'estate, ha colto al balzo la palla ed in occasione del secondo compleanno di Margherita, a fine ottobre, mi ha chiesto di cucirglielo come regalo!!
Sono stata felicissima di accontentarla perché il tema che mi ha richiesto (l'autunno, con attività sui colori e le forme) mi offriva molti spunti ed il fatto che mi abbia lasciato carta bianca mi ha dato modo di farlo assecondando il mio spirito da educatrice!
 
 
Mettendo insieme i gusti di entrambe le mamme, che avevo avuto modo di annotare pianificando i rispettivi set asilo, ho deciso di impostarlo così: ecco la copertina con una bella margheritona che richiama il nome della destinataria e se avete visto il bavaglino del Battesimo noterete che ho voluto mettere un richiamo a quel giorno, usando per la chiusura col velcro la stessa stoffa con i fiorellini sui toni del rosa:
 
 
Ho voluto essere il più ricca possibile nello sviluppare il tema autunnale (deformazione professionale da educatrice di nido!!), mettendo oltre ad attività diverse anche aspetti diversi di questa stagione: il clima per cominciare! 
La prima pagina si presenta così, con 2 nuvolette ed un arcobaleno...


...poi si scopre che le nuvole sono 2 taschine che contengono una le goccioline di pioggia e l'altra il sole: quando compaiono insieme ecco che si forma l'arcobaleno, formato anch'esso da tante mini taschine da cui escono altrettante bacchette di legno colorate da rimettere al posto giusto. Questa è una delle mie attività preferite ed è anche l'unica con dei pezzi completamente staccabili, infatti questa è un'altra caratteristica che contraddistingue i miei quiet books dai tanti che si trovano in giro: non ci sono pezzi che si possono staccare o perdere o peggio ancora ingoiare, inoltre tutto il libro è fatto in cotone ed è lavabile in lavatrice (volendo anche fino a 60°) senza rovinarsi. Queste sono caratteristiche che a mio parere tutti i giochi per bambini piccoli dovrebbero avere!
Ho fatto l'eccezione per queste bacchette sia perché essendo estraibili permettono di poter lavare il libro senza rovinarle, inoltre sono sufficientemente grandi da non essere pericolose e poi le taschine sono cucite giuste giuste in modo che se non vengono "tirate" non possono scivolare fuori accidentalmente.


La seconda pagina fa scoprire un altro aspetto dell'autunno: il classico scoiattolino che nel bosco raccoglie le ghiande e ne fa scorta arrampicandosi fra un albero e l'altro!
L'attività consiste nel far scorrere le perline lungo tutto il percorso che fa lo scoiattolo per arrivare alla sua tana nell'albero: la parte bassa del tronco è una taschina in cui ci stanno tutte.


Dopo il clima e gli animali, è il turno dei frutti caratteristici: la castagna e la mela:


La castagna è applicata alla pagina solo con la cucitura che la attraversa in verticale al centro: questo permette di sollevarne i lati e far passare il vermicello dentro e fuori dai buchini...a chi non è mai capitato di trovarne uno?!?
La mela invece è un semplice puzzle al quale però ho voluto aggiungere un'ulteriore difficoltà: come vedete da una parte i pezzi sono rossi e dall'altra verdi, quindi bisogna non solo mettere i pezzi al posto giusto, ma prima anche riconoscere il colore corretto.


Per finire l'ultimo aspetto, quello delle ricorrenze: ormai Halloween sta entrando anche nella nostra cultura e se vissuto con gli occhi dei bambini lo trovo anche una festa simpatica, perciò ecco un altro puzzle che richiede molta attenzione, infatti i 4 pezzi staccabili in una pagina sono occhi naso e bocca della zucca intagliata (vi faccio notare che l'espressione e gli occhi hanno forme "morbide" e non minacciose, inoltre che sono anche forme geometriche)...


...mentre nella pagina con i paesaggio notturno diventano le finestre delle case e la luna che splende nel cielo buio.


Sempre per la serie "niente è lasciato al caso", gli sfondi delle pagine sono vari come fantasia, ma richiamano i colori autunnali (o il viola delle streghette di Halloween).

Sono rimasta veramente soddisfatta di questa creazione, perché tutte le pagine sono collegate dallo stesso tema, offrono attività diverse che stimolano l'attenzione, la vista, il tatto, la coordinazione, la fantasia, l'intelletto e inoltre pur essendo adatte ai 2 anni di Margherita, possono attirare anche bambini più grandi e quindi questo quiet dovrebbe intrattenere la bimba per mesi e mesi.
Per finire non dimentichiamo che tutte le pagine sono imbottite (lo sono leggermente anche i singoli pezzi dei puzzle!) e che quindi il libro chiuso volendo può diventare anche un simpatico cuscino!

A Margherita ed alla sua mamma è piaciuto e questo mi rende felice! Spero magari di avere la possibilità di farne altri magari anche sulle altre stagioni, quindi se volete festeggiare in modo originale un compleanno, scrivetemi!! 

martedì 10 ottobre 2017

Regalo nascita: il coordinato per Azzurra con telo accappatoio, bavaglino, sacchettino e bustina


Fra le varie creazioni che mi sono state richieste quest'estate, c'era il coordinato per la nascita di una bimba con un nome molto particolare: Azzurra.
Il set comprendeva pezzi diversi, ma tutti con lo stesso ricamo e la stessa fantasia e colori nei tessuti:

 
Come base abbiamo scelto il colore bianco per tutto, con il nome e la farfalla in azzurro. Ho cucito un telo accappatoio, di cui vi faccio vedere il cappuccio (doppiato all'interno con la stessa stoffa a fiorellini dello sbieco)...

 
...un bavaglino con i laccetti, misura da neonato...

 
...poi una bustina portatutto:

 
Dato che era bianco già l'esterno, ho pensato di mettere un po' di colore all'interno, riproponendo come fodera la stoffa a fiorellini che adoro (e che avete già visto in altri post anche nella versione azzurra: se la trovassi anche di altri colori mi farei un arcobaleno di rifornimento!):

 
Infine il sacchettino a fascia, sempre con la farfallina circondata da una mare di fiori...

 
...e da uno più grande usato come Mokacharm, con la corolla sfrangiata e l'iniziale ricamata con la tecnica del "free motion embroidery", al quale ho aggiunto anche una fila di perline con le lettere che componevano il nome della bimba.
 
 
Ho confezionato il tutto con carta velina e baker twine bicolore, poi ho aggiunto un bigliettino che riprendeva stoffe, colori e fantasie del set, con i dettagli cuciti a macchina e la fila di bandierine con le scritte in rilievo (fatte con la tecnica dell'embossing). All'interno il foglio bianco su cui scrivere e di nuovo un cuoricino di cartoncino rosa cucito a macchina:

 

domenica 1 ottobre 2017

Il regalo nascita per Carolina: telo accappatoio e bavaglino da neonato


Il set che vi faccio vedere oggi mi è stato chiesto da una mamma che mi aveva già fatto realizzare altre cosine qualche anno fa e dato che le erano piaciute molto, dovendo fare un altro regalo mi ha chiesto di realizzare qualcosa di praticamente identico al set che già avevo cucito per lei, cambiando il nome, ovviamente!

 
Per Carolina ho cucito un telo accappatoio, idea regalo sempre azzeccata secondo me, ed un bavaglino da neonato con i laccetti:

 
Non so perché lo sbieco sembra rosso, invece era fuxia a pois e così pure il nome ed i dettagli dell'orsetto, comunque penso che la cucciolosità di questo telo emerga tutta ugualmente, rosso o fuxia che sia!
Come tutti i miei teli accappatoio, essendo destinati principalmente a bimbi piccoli (anche se in realtà i miei stanno continuando ad asciugare le gemelle da quasi 7 anni ormai...) fodero la parte interna del cappuccio affinché il retro del ricamo non possa dare in alcun modo fastidio sulla pelle delicata della testa: quando lo sbieco scelto è quello colorato a pois bianchi, va da sé che la fodera del cappuccio sia la versione della stessa stoffa in negativo, cioè bianca con i pois colorati:

 
Il bavaglino da neonato è più piccolo di quelli che realizzo per i set asilo e come l'altra volta mi è stato chiesto di utilizzare il doppio strato di tessuto lilla a pois e spugna di cotone, inoltre lo sbieco fuxia ed il disegno della farfalla:

 
Confezionato poi come una rosa con il cellophane ed una semplice strisciolina di stoffa della stessa fantasia, diventa un doppio regalo: per la bimba, ma anche per la mamma e soprattutto adatto ad essere consegnato già in ospedale, dove magari il regolamento vieta di introdurre fiori freschi!
 
 
In questo caso il bavaglino era uno, ma immaginatevi il figurone di presentarsi con un intero bouquet di queste roselline...come questi ad esempio!
 

martedì 26 settembre 2017

Il sacchettino con l'orca marina per Francesco

 
La mamma di Francesco voleva per il suo bimbo un sacchettino a tema marino e mi ha mandato l'immagine di quest'orca che le piaceva, ma di cui io non avevo il ricamo, così l'ho digitalizzata da sola ed ecco il risultato: la base a pois azzurri che richiama le onde del mare  ed un bel guizzo dell'orca resa anch'essa più coccola dai pois. 
 
 
Ho ripreso l'orca anche come Mokacharm e sul retro ho ricamato il nome con un punto base della macchina:


venerdì 22 settembre 2017

Set asilo personalizzato per Giulia con il contrassegno della classe e quello personale: anche sui grembiulini!

 
Quest'estate Giulia ha terminato il nido e la sua mamma mi ha chiesto di realizzare per le sue educatrici diversi regalini, che vi farò vedere...prima o poi, quando sistemerò le foto!
Chiuso un capitolo però se n'è subito aperto un altro e per lei ho realizzato anche il set asilo che la accompagnerà da quest'anno alla Scuola dell'Infanzia, eccolo qui:
 
 
Giulia è entrata nella classe delle api ed il suo contrassegno è il lupetto verde, ecco perché mi è stato chiesto di trovare il modo di abbinarli su ciascun pezzo del set, a partire dalle spugne: 4 bavaglini e 3 asciugamani rettangolari, tutti con un nuovo sbieco rosa a cuoricini bianchi, ricavato da un taglio di stoffa con cui sono riuscita a realizzare tutto il set in coordinato.

 
Mi sono subito innamorata di questa stoffa anche perché, come i miei adorati pois, c'era sia nella versione in positivo che nella corrispondente in negativo e proprio con quella bianca a pois rosa ho cucito il lenzuolino da sotto con gli angoli:
 
 
Ecco qui tutto il set lenzuola con in più quello sopra con il risvolto doppiato e la federa patchwork, tutti con ape e lupetto. A proposito di quest'ultimo: il ricamo l'ho realizzato io partendo dal disegno che alla mamma era piaciuto di più (la scelta è ricaduta su quello che sembrava più femminile e simpatico, dato che doveva essere anche VERDE!!).


Qui ho aggiunto anche la copertina, composta da 3 strati (sopra e sotto cotone, spugna di cotone al centro) e bordata con lo sbieco a contrasto, come i cuori che ho applicato alla fine per trapuntare insieme il tutto.

 
Qui ve la faccio vedere stesa: io la trovo tenerissima con questi cuori! Il retro era sempre bianco a pois rosa.

 
Ho cucito poi un sacchettino patchwork unendo le due stoffe e mettendo come al solito il nome bene in evidenza, perché da educatrice so quanto è importante e d'aiuto poter riconoscere a colpo d'occhio le cose di ciascun bambino!
 
 
Come Mokacharm ho ripreso il tema dei cuoricini:

 
La mamma di Giulia mi aveva anche mandato 3 grembiulini chiedendomi di personalizzare anche quelli con i 2 contrassegni: all'inizio avevo paura di rovinarli perché 2 su 3 avevano già un disegno e tutti avevano già il nome, ma dopo aver studiato bene la possibile collocazione del ricamo (anche schivando le pences e le tasche!) il lavoro non è stato poi così complesso e sono rimasta molto contenta del risultato.


Per completare il set ho voluto aggiungere un piccolo regalino: alcune etichette da applicare sui cambi ed un mini-sacchettino patchwork da agganciare eventualmente a quello grande, in cui riporre i calzini antiscivolo per ginnastica, il ciuccio o quello che Giulia vorrà!